Sollievo!

E come poteva mancare sul nuovo blog un post sul mio adorabile Lollo? Qualche giorno fa, torna da scuola preoccupatissimo: la prof di geografia, per punire un irrequieto alunno, ha fatto domande random, promettendo l’insufficienza a chi non avesse saputo rispondere subito e bene fin dalla prima. E il mio ciuchino è cascato, una volta tanto, su una domanda che proprio facile non era: perché l’Oriente dopo la seconda guerra mondiale era molto meno sviluppato dell’Occidente. Così, su due piedi, avrei avuto qualche difficoltà anche io, ma la prof, impietosa, gli ha appioppato un brutto voto. A matita, ma pur sempre un brutto voto. Naturalmente le conseguenze le hanno subite le mie povere orecchie, straziate da lamentazioni continue sull’ingiustizia subìta (poiché alle seguenti domande aveva poi risposto bene, ma il voto non era stato cambiato). Ho provato a consolarlo, a dirgli che non sempre si può vincere e che anche io ho preso brutti voti quando andavo a scuola (questo è l’argomento che più lo convince e gli risolleva il morale, a quel piccolo demonio). Finché, stanca delle lagne, gli ho detto: “Suvvia Lollo, non è una tragedia!” E lui “E a parte la povertà e la malattia, quali altre tragedie possono esserci nella vita di un bambino di 12 anni!”. Ecco. Appunto. Allora ho aggiunto “Devi imparare a relativizzare!”. Risposta: “E mica sono Einstein!”. Poi si è allontanato per tornare subito dopo sui suoi passi e chiedermi con aria dubbiosa: “Ma che vuol dire relativizzare?”.

Meno male, è umano!

Annunci

20 thoughts on “Sollievo!

  1. L’eccezione conferma la regola, senza eccezioni si cade nell’integralismo…
    Poi gliela spiego io la teoria della relatività eh 🙂

  2. perché l’Oriente dopo la seconda guerra mondiale era molto meno sviluppato dell’Occidente?
    mi sembra una bella domanda per un bambino di 12 anni
    complimenti all’insegnante se ha degli allievi che le danno la risposta

  3. @Chit: ma non diciamoglielo o si monta la testa.
    @nessun nome: i bambini sono tendenzialmente integralisti.
    @AmmiraglioK: è vero. Brava l’insegnante quando fa queste domande. Un po’ meno brava quando per punire un discolo la fa scontare al resto della classe.

  4. io ho due cuginetti…che relativizzano…benissimo e tantissimo…..
    soprattutto con la maestra di…scienze!!!!!
    ahahahahah……
    e non c’è nemmeno bisogno…di dirgli che anche noi…..RELATIVIZZAVAMO…ALLA GRANDE….
    io soprattutto…in matematica!!!!!

  5. Elena Ledda ” Tre Madri ” ascoltala è per te….figlio nel sangue figlio nel cuore, poi uno splendido pianoforte di Gionanni Allevi ” Il Nuotatore ” serve a stemperare la tensione per poi stringere Lollo umanamente perchè lo è dentro…..fuori può essere tutto agli occhi degli altri non a i tuoi ” MADRE “.
    Ciao Aquila vai benissimo le stai insegnando ad osservare tutto in silenzio ove serve ma con te……..splendido ci stai riuscendo, continua così, un saluto Mio un saluto Tuo a Lollo.
    Salvatore Piroddi, Capricorno, testardo, asino con le corna alte e ben visibili.
    P.S.Marz0813

  6. @FulviaLeopardi: fatto (credo)
    @Occhidigiada: 🙂
    @Guady: non so come fare!
    @Senzanomealcuno: benvenuto e…grazie.
    @Ila: anche io, in matematica!
    @Salvatore: “Tre madri” la conosco (e la adoro) nella versione di De André. Allevi lo conosco poco, ma seguirò il tuo consiglio. Grazie per i complimenti (immeritati temo, ma sicuramente sentiti). Alianorah, capricornessa fragile e capocciona, con le corna a mezzasta 😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...