Piccolo spazio…pubblicità.

Sapete che ogni tanto mi piace fare incursioni nel mondo della pubblicità, soprattutto per criticarla, ma anche un po’ per ringraziarla perché nel mare magnum della piattezza televisiva, i consigli per gli acquisti sono ancora capaci, di tanto in tanto, di trasmettermi un fremito emotivo, generalmente di disgusto o di indignazione, ma sempre un fremito è. Ad esempio, ora, mentre La Falchi si ricicla ennesimamente in TV facendo l’oca con uno dei finalisti del Grande Fratello (che, potrei scommetterci, non aveva mai visto prima di stasera) ho sentito un’irrefrenabile impulso di scrivere, pur di sottrarmi a questo obbrobrio. Qualcuno di voi potrebbe dirmi che sarebbe più rapido spegnere la tv, ma io sono un’eccentrica, e ho i miei modi per evadere dalla triste realtà…

Qualche giorno fa ho avuto le mestruazioni. E ho provato a fare la ruota. Non è vero che con quel determinato assorbente si riesce a farla eh? Io non ci riuscivo prima e non ci sono riuscita nemmeno con i Lines Supeiperurrà! Come del resto non ero riuscita prima a guidare una moto, o a lanciarmi col paracadute. Una volta ho anche provato a mettermi su un cavalluccio al parco, per vedere se prendeva il volo come nello spot. Niente da fare. E poi dicono pubblicità ingannevole!

Un plauso va alle solite gomme da masticare Air Action. Lo scorreggiattolo* (che mi dicono dalla regia chiamarsi Cippi), non pago di aver risolto il problema degli incendi nei boschi, ha deciso di trasmettere la sua erudizione meteoristica e di trasferirsi al Polo Sud per combattere l’aumento della temperatura del globo terracqueo e il conseguente effetto “sglaciazione”. E siccome si sa che con il cu*o ci san tutti ragionare, la sua scienza viene immediatamente recepita da tre pinguini che, per citare il Sommo Poeta (Inferno, canto XXI), “del cul fanno trombetta” creando dal nulla un iceberg che fa impallidire quello che ipotermizzò Di Caprio nel 1912 (ed è per questo che Di Caprio si è mantenuto nonostante tutto, giovane, monoespressivo, ma giovane).

Per non dilungarmi troppo, concludo con una topica di mia madre. Dopo aver visto per la trentesima volta la pubblicità della Breil con la fascinosa Charlize Theron che pomicia con un orologio sulle note di “Pazza idea”, mi guarda con aria dubbiosa e mi chiede “Ma quella lì non è mica Patty Pravo!”.

No, mamma, quella lì NON E’ Patty Pravo.

QUESTA qui è Patty Pravo.

* Il termine “scorreggiattolo” non l’ho inventato io. Purtroppo.

Annunci

35 thoughts on “Piccolo spazio…pubblicità.

  1. Che risate questo post!La storia della ruota con le mestruazioni è sempre argomento di conversazione con mia sorella, sarà l’odiosa voce della ragazza della pubblicità, sarà il fatto che ormai sugli assorbenti ci sono pure gli aforismi!

  2. La Falchi l’ho intravista anch’io, e mi sono sinceramente stupita che non abbia iniziato a dire di quando era ragazzina e si nutriva di piadine.
    Ultimamente sono attratta dallo spot del Listerine: dev’essere entusiasmante avere un’atomica in bocca.
    😉

  3. il grande fratello, giuro, non riesco proprio a vederlo!!! In realtà guardo poca tv, ma sul serio, non per spararmi le pose come fanno in tanti! Così ieri sera durante una cena con le mie socie di blog nel maxischermo del locale vediamo (ma non sentiamo visto che il posto è affollato e c’è il mute) delle lingue e un occhio in amabile conversazione, non dico l’entusiasmo mio e della Chica, ci è venuta subito voglia del prodotto che si è visto nello spot… successivo! Non avevamo capito che si trattava della pubblicità della coca cola, senza l’audio e con gli spot in rapida successione.Mancava qualche punto di riferimento!! ahahah

  4. A proposito di assorbenti supertecnologici,ultrasottili,alati,di dispositivo antiparticolato dotati…nessuna pubblicità riuscirà a farmi abbandonare i classici linesoni tutto fluff,voluminosi,ingombranti,antiestetici,antichi.Spero solo che la Fater non ne interrompa la produzione prima della mia menopausa!

  5. nuuuu niente grande fratello per carità 🙂
    ma queste sulle pubblicità sono bellissime,
    e vero è che molti si fanno influenzare
    dico proprio vanno al supermercato e cercano quel tal prodotto visto la sera prima 😦
    ma questo è il bello della realtà di oggi
    qualcosa su cui far due risate
    buona giornata 🙂

  6. Senti ma a proposito dei Lines, hai visto che figata?
    PRima hanno inventato le striscie blu che profumano (un applauso GIGANTE).
    Ora sulla plastica ci sono i consigli per un ciclo felice.
    E’ meraviglioso.
    Passo ore al cesso a leggerli.

  7. @NessunNome: meglio la pizza!
    @Gandalf: preferisco la Theron.
    @VioletT9: non sanno più cosa inventarsi!
    @Dyo: e pensa se inavvertitamente lo inghiotti! Altro che purga!
    @AmmiraglioK: in genere mi attacco sulla schiena una ruota di bicicletta.
    @Pellescura: è proprio così…
    @Trippi: sono i rischi delle immagini senza sonoro 🙂
    @Dedy: io continuo a trovarla di pessimo gusto 😀
    @Guady: ma lo sai che mi è successa una cosa simile? Ho incrociato Raoul Bova in via Nazionale, mentre parlava al telefonino e lui NON MI HA RICONOSCIUTA!!! Comunque hai ragione, è veramente figo, e dal vivo ancora di più!
    @Teresa: anche io uso i vecchi “idea” quelli che costano poco poco. Tanto, ormai, per quello che ancora dovrò adoperarli…
    @IrishCoffee: contenta di averti qui! Io facevo la promoter nei supermercati e non posso che darti ragione: la gente a volte si fa influenzare moltissimo dalla pubblicità. A volte capita pure a me 😦
    @Alicesu: già, anche per me è una delle letture defecatorie preferite. Una volta ho letto un inciso che diceva “questi assorbenti danno una sensazione di benessere ESAGERATA”. Esageriamo!

  8. ahuahuahuahua cioè come si fa a non riconsocerti?????
    Scommetto che avevi su quegli occhialoni enormi da Diva fashion, e lui per non fare la figura di non riconoscerti ha fatto finta di parlare al cell….. tipico degli uomini!!!

    ahuahauahuahuahuhaua

  9. Adoro il tuo blog e spesso vengo a sficcanasare nella tua vita!!!
    Da buona pubblivora e ancor di più da drogata della tv(nonostante la odi perchè non c’è più niente di interessante, non posso farne a meno!!!), non posso far altro che complimentarmi con te per questo post e pregarti di scriverne presto un altro a tema!!!
    Odio lo scoreggiattolo più dell’orsetto Klum (o come si chiamava!)… Ma meglio quello delle lingue parlanti o della donnina dai problemi intestinali ai momenti sbagliati… Ma poi a chi chiederebbero di fare la ruota durante un provino?!? Magari avrebbero fatto altre richieste più OSE’, ma la ruota no davvero…
    I pubblicitari ci credono davvero dei deficienti sennò non c’è spiegazione ad alcuni spot!!! Scusa se mi sono dilungata ma dai concedimelo è la prima volta che ti scrivo!!!
    Debo

  10. tanto per precisare io uso i nuvenia, danno meno allergie 😉 e ti dirò che con quelli riesco a far tutto 🙂
    comunque tra la patty e la charlize preferisco la seconda 😀

  11. @Filo; Daniele: purtroppo il neologismo non è mio. Anche io odio quell’animaletto. Al di là della flatulenza, mi sta proprio antipatico.
    @Lario3: povera Patty! 😉
    @Guady: ah non lo so. Eppure sono famosa, molto più di lui!
    @Debo: sono contenta quando voi lettori silenziosi fate sentire la vostra voce. Grazie per i complimenti e a presto!
    @BrunoCarioli: grazie Bruno. I creativi non mi fanno proprio pena, sono troppo ben pagati!
    @Occhidigiada: a me non fanno allergia. Là sotto è tutto tranquillo, pure troppo 😀
    @Hermansji: prova con l’assorbente! Forse a te riesce 😀

  12. e il salvaslip? non ti dice niente la pubb del salvaslip? vai sicura e tranquilla anche se scoppi a ridere e perdi un po’
    e l’igiene intima, le pomate per il prurito, insomma la farfallina fa business
    il pistolino un po’ meno
    😉

  13. E allora diciamolo ai lettori maschi!Il salvaslip è un prodotto di marketing,non pensiate che lì sotto ci sia un secernìo sinistro di umori purulenti,tutto normale,tranquilli!

  14. @Hermansji: prova “Tena lady” 🙂
    @Arte: io non ci ho proprio mai provato!
    @Mauro: perché, la Charlize canta?
    @Mariad: il pistolino non fa business perché i pubblicitari sono quasi tutti maschi, e ai maschi piace la patatina (Pai)
    @Dyo: eh, magari. Non so chi sia il genio che lo ha inventato.
    @Artemisia65: già il titolo è tutto un programma!
    @Teresa: a te forse! Nella mia hanno ritrovato forme di vita sconosciuta, forse proveniente dallo spazio profondo! 😉
    @Lario3: lo avevo sospettato!
    @Fabio: eh, non sai che spettacolo!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...