Che uomi :-(

Era scomparso da qualche giorno, davvero se ne erano perse le tracce. Chiunque venisse interrogato in merito, rispondeva: “Non so che fine abbia fatto. Non si vede da un po’”. Non più il rombo del suo scooter, non più il rumore del suo pickup, non più lo sferragliare del suo cancello automatico. Intorno regnava un inquietante silenzio.

Se si fosse trattato di qualcun altro, mi sarei informata, impensierita, forse addirittura preoccupata. Ma per lui no, lui torna sempre, come l’assassino sul luogo del delitto; come il servizio sulla prevenzione dell’influenza nei tiggì di novembre; come l’influenza a dicembre. Infatti è tornato, nero come un tizzone sia di colore sia di umore. Lui, il mio vicino di casa, M.

Alianorah: (sentendo lo scoppiettare dello scooter, si affaccia in giardino)…ehilà, ma allora non sei morto!

M.: no, e tu?

A.: come vedi…Tutto bene?

M.: mah, sì. Tu lavori?

A.: (pensa “ma che domanda è?”) Sì. Dove sei stato?

M.: al mare.

A.: ah bene, e dove?

M.: in Egitto.

(una persona normale avrebbe risposto direttamente “in Egitto”. Si vede che, comunque, per lui il mare è mare, ovunque esso sia, e in fondo non è un concetto sbagliato)

A.: ehi, deve essere stata una bella vacanza! Ti sei divertito?

M.: (con l’espressione cupa come un cielo in tempesta e facendo spallucce) ma a cinquant’anni, cosa vuoi più divertirti!?

Ora mi vengono in mente diverse ipotesi, conoscendo il soggettone. O qualcuna non gliel’ha data. O gliel’ha data ma non gli è piaciuta granché. O gli piaceva qualcuna troppo giovane che lo ha rifiutato dicendogli “Potresti essere mio padre”. Oppure sta attraversando una crisi di mezza età cosmica per cui non solo non gliela danno più tanto spesso, ma nemmeno lui la vuole più come prima, cosa che naturalmente lo preoccupa non poco. Ma a 50 anni (e lui ne ha anche di meno) è inammissibile dire che non ci si può più divertire, è una bestemmia, è uno sputo su chi soffre per motivi seri. Escludendo a priori che lui ne abbia, devo cazziarlo un po’. Se invece per caso dovesse averne, cercherò di aiutarlo, per quanto possibile. Dopo averlo cazziato, perché tanto, sicuramente, se lo merita lo stesso 🙂 .

E siccome mi è capitato più di una volta di sentire uomini ancora giovani e persino attraenti, con tutte le carte in regola per essere felici o per sperare di esserlo ancora, dire “Ormai sono vecchio”, parafrasando François Villon, mi viene da chiosare “Mais où sont les hommes d’antan?”

Annunci

20 thoughts on “Che uomi :-(

  1. Dedico questa medaglia d’oro a me stesso, perche in tutto questo tempo mi sono dedicato con tutto il mio cuore al commento degli esilaranti post di Alianorah! Poi lo dedico alla mamma che sarà felice del mio successo e alla nazione tutta…

    “M.: mah, sì. Tu lavori? ” avrebbe voluto essere, “Ma non vai in ferie?”
    Buon ferragosto, sperando che tu riesca a trovare del tempo per te e le tue cose.

    Un bacio estivo ( non necessariaente al cioccolato, dolce e un po’ salato..)

  2. @AmmiraglioK: il tuo commento delirante era finito in spam. L’ho recuperato perché in effetti meriti la medaglia d’oro. E pure d’argento visto che i primi due commenti sono tuoi. Per un pelo non ti sei aggiudicato il bronzo!
    @Lario3: come ti capisco!
    @Damiani: veramente la vita inizia a 40, per cui M. avrebbe sette anni. E di testa li ha sicuramente.
    @NessunNome: “ma dove sono gli uomini di una volta?”

  3. allora stabiliamo subito una cosa: quando un uomo di quell’età, che si considera piacente, come il vicino si considera, dice una cosa del genere, se volete compiacerlo gli dite che non è vero e che è un gran bell’ometto, così lui ci può provare, ah se non fossi così vecchio 😉

  4. La cosa mi richiama alla memoria quella pubblicità in cui una tardona piaciona conclude lo spot con la frase: “L’età non conta!” alla quale non faccio mancare mai la mia: “…acci tua!!!”

  5. 🙂
    Da come era iniziato il post avevo pensato ad un anziano scomparso.
    Quindi trattasi del famigerato M.
    Se permetti dedico questo post anche a me stessa.:(
    Non conosco il vicino, pur avendone sentito cantare le gesta, ma tu escludi categoricamente che possa avere una qualche forma di depressione?
    Buon ferragosto, Alia.
    Non che a me importi del ferragosto. 😉

  6. Cos’è che hai chiosato?!!?
    Quella lingua perdonami ma non la capisco. Chissà, forse sono troppo vecchio per capirla ormai… 😀

    Buon ferragosto a te, il piccolo-grande Lollo e tutte le persone care 😉

  7. @Oscar: ma anche a me eh? Uuuhhh!
    @Daniele: credici, lo dice più di qualcuno.
    @AmmiraglioK: è meglio se rimane con le proprie convinzioni.
    @Skip: che pena, davvero!
    @Cinciamogia: grazie altrettanto!
    @Guisito: ma non bisogna esagerare.
    @Dyo: ma quale depressione…il giorno dopo era pimpante più che mai. Tu c’hai le pigne: di devi dare una mossa, e smetterla di dire e soprattutto dipensare che sei vecchia. Vecchio è chi vecchio si sente, parafrasando Forrest Gump.
    @Chit: sei sicuramente troppo vecchio, e hai un anno meno di me! 🙂 Auguri anche a voi!
    @Violetta: può essere una buona idea! 😉
    @Spinoza: penso che quello sia l’importante.
    @Lario3: aspetto con ansia…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...