La vostra intervista

Inizio questo post con un off topic. Lo so, generalmente si aggiunge alla fine, ma siccome sono un originale, eccovelo tiè: sul blog di Guisito è iniziato il III TORNEO DI GIOCHI ENIGMATICI, per chi ama scervellarsi in modo divertente e non privo di intelligenza. In palio ricchi premi senza cotillons. Il regolamento lo trovate qui.

And now, my friends, ecco l’intervista composta dalle domande che mi avete posto nel post precedente a cui ho volentieri risposto (da notare la sagace allitterazione):

Spinoza; Isa: Perchè hai un blog? Cosa ti spinge a scrivere su internet e non magari su un diario?

Alianorah: ho un blog perché sono un’egocentrica narcisista ed esibizionista, perché mi piace scrivere e mi piace l’idea che qualcuno mi legga, ma poiché non ho abbastanza talento per fare la Scrittrice, coltivo questa passione raccontando di me a chi può essere interessato. Ma soprattutto ho un blog perché il pensiero far sorridere gli altri con le mie stupidaggini dà un piccolo, grande senso in più alla mia vita.

Gandalf:  ma teeeeeeeeee….. mi trovi attraente?!?!?!

A.: ti troverei più attraente se non fossi così…vanitoso! 😉

Susanna: quanti anni ha Lollo?

A.: Lollo ha dodici anni e mezzo. Anagraficamente. Ma in realtà è un saggio gnomo dispettoso di circa 300 anni di età.

Huila-Hop; Pilotino: cosa vorresti fare da grande?

A.: sperando che questa domanda non celi un “accusa” di infantilismo, rispondo che…non voglio diventare grande! (e mi auguro che il mio ex analista non legga MAI questa risposta)

Lario3: Ma tu sbagli candeggio?

A.: solo quando al posto di Ace cadeggina uso ACE, succo di frutta con vitamine.

Ga.Ma.: Cosa ne pensi degli amori nati in rete? Sono per te possibili?

A.: dirò una cosa originale: la rete è un modo come un altro per “conoscersi”. Ma l’amore non è solo vista e udito. E’ profumo, è pelle, è contatto diretto di sguardi, di pensieri, di mani…e di tutto il resto. Il primo approccio può essere virtuale, come no, ma poi ci si deve incontrare perché l’amore…è un’altra cosa.

Brobdignag: sei su una torre con me e Roberto Maroni. Che fai? A) ti butti su Maroni B) ti butti su di me C) ti butti.

A.: mi butto senz’altro. Tutto è preferibile a voi due messi insieme, anche lo sfracellamento. In alternativa, ti prendo per i…Maroni e ti scaravento giù. Ma non è un’opzione compresa, mi sembra 😉

NessunNome: quando ti deciderai a portare a casa questa benedetta…PENTOLA! (questa la capiamo solo io e lui, perdonateci n.d.A.)

A.: mai! Che domanda!

Huila-Hop (parte seconda): la mattina ti alzi e… – favelli ininterrottamente di tutto e allegramente anche a stomaco vuoto ( come mia mamma!) oppure – ringhi e grugnisci,finchè non senti il caldo del caffè che si fa compagnia coi biscotti…nel pancino????( come meeeeeeeee)

A.: vado a dormire tardissimo, mi alzo tardissimo e non faccio colazione. L’umore varia a seconda dei sogni che ho fatto, ma non sono mai molto brillante appena sveglia, lo ammetto…

Nadir: quante delle tue aspettative da adolescente si sono realizzate?

A.: è passato talmente tanto tempo da quando ero adolescente, che non ricordo più bene che aspettative avessi 🙂 . Una sicuramente non si è realizzata: volevo un lavoro che mi desse un po’ di stabilità economica (quella che non ho mai avuto), ma un po’ per colpa mia che ho lasciato l’università, un po’ per iella, mi trovo ancora a barcamenarmi.

Guady: mi piacerebbe sapere se ti dipingi le unghie!

A.: qualche anno fa, a volte quelle delle mani. Ma mi saltava via lo smalto in poche ore, mi snervavo e non l’ho più fatto. Col lavoro che faccio ora, sarebbe del tutto inutile perderci tempo. Però le curo e sono carine, lunghette ma non troppo. Invece, l’estate scorsa, dopo decenni, ho smaltato le unghie dei piedi, rosa chiaro cangiante, Una schiccherìa! 🙂

Dedy: in quanto appassionata dell’ Alianoresimo ho una proposta da farti…infondimi il tuo pensiero…posso essere la prima seguace della tua filosofia?!?!?!?

A.: Certo! Ma devo prima definirla bene bene bene…hai presente Guzzanti e la religione di Quèlo? Ecco, sto un po’ a quei livelli per adesso 😀

Alcmena: quando sei veramente giù di morale, ma veramente giù, che cosa riesce a farti tornare il sorriso, escluso Lollo?

A.: parlare con i miei amici più cari, Ale e Massi. In particolare con la prima, qualche risata riesco a farmela quasi sempre. E poi pensare alle cose belle della mia vita, non del passato, ma del presente e alle persone che ne fanno parte, che amo molto e che sono gli attori del film della mia vita.

Chit: Nella carbonara il pepe lo metti nell’uovo o alla fine??

A.: non metto il pepe. Però se lo mettessi, lo metterei alla fine, per gustarne l’aroma appieno.

Cinciamogia: Quale pensi sia il tuo peggior difetto? E poi: perchè non scrivi un libro sui tuoi incontri al bar, che scrivi troppo bene (e incontri un sacco di sciroccati…)??

A.: di difetti ne ho tantissimissimi. Sono petulante, insicura, scattosa, pigra, pessimista. Mi fermo qui. Non penso di avere l’abilità necessaria per scrivere un libro e poi…pensi sarebbe davvero interessante!? Però grazie per il complimento…sono anche un po’ vanesia e sto facendo la ruota come un pavoncello!

Oscar: Te ne faccio tre: 1) qual’è la capitale del Sudan? 2) quanto fa 56 meno 24? 3) il contrario di accentrato?

A.: mi stupefaccio di te! Eppure avevo specificato che non volevo domande volgari! Mi rifiuto di connivescere (neologismo) a cotanta sfacciataggine!!!

Daniele; Pellescura: qual’è il tuo vero nome?

A.: ho un nome doppio, il cui 50% è costituito da “Maria”. Il restante indovinatelo voi. Se ci azzeccate ve lo confermo! (sindrome di Gerry Scotti).

Damiani: Alianora, di cosa NON parleresti mai su queste pagine?

A.: il mio blog è un insieme di avvenimenti che mi accadono, di pensieri personali, di descrizioni di persone che conosco, il tutto letto in chiave di allegria e ironia. Ma la mia vita è fatta anche di cose tristi, di ambasce, come per tutti. Ecco, di quello non parlo quasi mai (mai, forse), perchè questa per me è un’isola di serenità da cui le preoccupazioni devono restare fuori anche se penso che molti di voi, quelli che riescono ad andare oltre la mia immagine di gallina esotica, potrebbero accettare anche il lato meno ludico del mio carattere. E poi non parlo di politica, perché non la capisco e un po’ la schifo.

IrishCoffee: chi è Alianorah?

A.: Una ex ragazza di quasi quarantadue anni con una famiglia amatissima, un figlio adorato e un ex marito che di meglio non potrebbe desiderare. Una fortunata donnina di mezza età che ha pochi amici, ma su quelli sa di poter contare come loro possono contare su di lei. Una gallina libanese che lavora in un bar ciociaro. Una figlia, una madre, una ex moglie, un’amica, un’innamorata non corrisposta, una barista/cameriera dipendente di un F.d.C. lunatico, una blogger non troppo originale ma con lettori intelligenti e comprensivi. Una sognatrice pessimista con la testa troppo per aria e i piedi troppo per terra. Una persona ombrosa dietro il cui broncio si nasconde sempre un sorriso che arriva inaspettato. Un impiastro. Un essere umano.

AmmiraglioK: secondo te Umberto Tozzi quando voleva abbracciare una donna che stira cantando cosa intendeva? per facilitarti non lascio la domanda aperta ma metto delle possibilità a) voleva abbracciare una donna che stira e contemporaneamente canta b) voleva abbracciare candando una donna mentre stirava c) è una pratica sadomaso perchè una donna che stira va lasciata stare e se provi ad abbracciarla canticchiando ti ritrovi il ferro da stiro sul muso ed ustioni su tutta la faccia.

A.: la risposta esatta è la B. Se fosse stata la prima, la frase sarebbe stata: “voglio abbracciare cantando una donna che stira”. Se fosse stata la terza, Tozzi avrebbe ormai il viso sfigurato dalle continue “stirate” facciali. Come Berlusconi, Lilli Gruber e Miki Gioia, in pratica.

Guisito: E’ ammessa una sola domanda? Io te ne faccio più di una. 1) Secondo l’Alianoresimo una mantide religiosa può dichiararsi atea? 2) Mi dici che ora è al tuo orologio, ché il mio s’è fermato? 3) Quando vai a dormire, per avere un più dolce passaggio dalla veglia al sonno, di solito, a cosa o a chi pensi?

A.: 1) certamente sì, l’Alianoresimo è per l’assoluta libertà di fede e di non fede. Persino Emilio Fede potrebbe dichiararsi ateo, nonostante il cognome. Anche se secondo la mia filosofia, Emilio Fede dovrebbe essere rinchiuso in un bunker con due telecamere a circuito chiuso davanti alle quali poter condurre un TG che nessuno potrebbe vedere. 2) e dove si è fermato? vallo a riprendere no? 3) dipende. A volte fantastico, creo storie, più raramente ripenso a quanto è successo durante il giorno. Oppure penso a cosa scrivere di nuovo sul blog, ma puntualmente il mattino dopo l’ho dimenticato! E a volte penso a tu sai cosa, ma non rende molto gioioso il passaggio dalla veglia al sonno, anzi…

AmmiraglioK (parte seconda): perchè se quello della mia assicurazione è un premio, sono io quello che paga?

A.: perché i premi bisogna meritarseli e forse tu non sei stato abbastanza bravo! 🙂

Arte: se i tuoi famigliari o i tuoi amici scoprissero il tuo blog come reagiresti? cambieresti qualcosa o non ti faresti problemi?

A.: i miei familiari e i miei amici SANNO del mio blog e non mi crea nessun problema 🙂 . Beh, quasi nessun problema…

Pippih: Et allor le domande: a)l’ultimo libro letto e quello che hai lasciato sul comodino a prendere acari dopo pag. 7. b)Che musica ascolteresti nel momento in cui stai postando le risposte alle curiose domande che hai ricevuto?

A.: a) “La reliquia rubata” un giallo medievale di Candace Robb è il libro che sto terminando di leggere. Non posso tacere del libro che mi ha regalato una nostra comune conoscenza, “Dracula” di Bram Stoker. Lui l’ha definito “Fantastico” e in effetti ogni volta che lo leggo, dopo tre pagine cado in catalessi. E’ davvero fantastico per chi come me soffre d’insonnia. Meglio del Tavor! b) in questo momento non sto ascoltando musica, ma se dovessi scegliere…non so perché, mi viene “L’inverno” di Vivaldi.

Nonnoenio: paolo bonolis, quello del caffè lavazza? In che cosa gli somigli?

A.: nella logorrea. Ma l’ho citato perché lui dice sempre “qualora lo vogliate” e nel post lo scrivo anche io.

Isa (parte seconda): ok ecco le mie domande:dove trovi la tua energia per affrontare sempre con allegria le tue giornate?

A.: ma io non affronto sempre con allegria le mie giornate, anzi! A volte ho gli zebedei che mi vorticano furiosamente, altre sono di umore malinconico. Però, come diceva un tipo che conosco, ho lo “switching”, cioè una specie di interruttore che repentinamente (e spesso in modo inconscio) mi permette di…”scrollarmi di dosso il velo di malinconia che sembra ammantarmi e di aprirmi in un sorriso” (citazione).

Fabrizio: Da quale bar emana il tuo blog?

A.: da un bar di provincia come tanti altri. Ma questo è speciale, perché ci lavoro io! 😉

Grazie a tutti i gentili intervistatori che mi hanno permesso di comporre questo variegato post, talmente lungo che probabilmente non riuscirò a rileggerlo per intero nemmeno io! E, per una volta, permettetemi di dirvi che siete GRANDI!

Annunci

37 thoughts on “La vostra intervista

  1. bellissima idea ali…
    e il risultato è entusiasmante…..
    ma…passiamo alla parte che mi ha colpito di più….
    il quiz intrinseco…..al post…..!!!!
    voglio fare un paio di tentativi….
    MARIA…….
    …..luisa???
    ….amelia???
    …antonietta????
    ….laura????
    giovanna????
    …per caso ho indovinato???
    soffro di sindrome ….da quiz!!!!!
    si è capito????
    buona giornata…. baci :*

  2. sono arrivato tardi per la mia domanda!

    mi è piaciuta molto la tua risposta a irish, non è facile, io non ci riuscirei a condensarmi in poche righe, magari sei molto di più, anzi lo sarai senz’altro.

  3. Ma no! Il fascino del vampiro è indiscutibile! Dracula come soporifero!!!
    Fascino e tenebra nella notte….magari incontrassi un vampiro che mi succhia il collo…l’unico problema è che sicuramente riuscirei a far morire un non-morto…tanto è acido il mio sangue! AHHAHA

    Sei sagace…e sai ridere di te..che altre doti dovrebbe possedere uno scrittore????

    Baci

  4. Nell’impossibilità di sconfinare nell’inconfessato sogno proibito, visto che ormai come argomento “tira” solo più uno, mi sono accontentato di una domanda CULInaria. Il pepe alla fine lo hai messo tu però?! 😀

    Buon weekend a te e al saggio gnomo di 300 anni 😉

  5. @AmmiraglioK: bravo, mantieni il segreto!
    @Guisito: grazie Guì 🙂
    @Huila: no, non hai indovinato. Riprova!
    @Belphagor: grazie Bel, troppo gentile!
    @Lario3: eh, geniale addirittura!
    @Susanna: no, non mi chiamo Maria Serena. Alianorah è un personaggio del fumetto Lupo Alberto, ed è una gallina libanese. Puoi trovare qualche notizia in più nella pagina del blog “Alianorah chi?”.
    @Mauro: se vuoi puoi farmi la tua domanda lo stesso. La aggiungerò alla lista.
    @Damiani: e tu sei dolcissimo, Sal :-*
    @Pippih: mi sa che il conte Vlad avrebbe lo stesso problema anche col mio sangue. Per essere una Scrittrice mi manca una solida preparazione culturale, però grazie per la fiducia!
    @Chit: un po’ di pepe non guasta mai. Lollo ricambia il saluto.
    @NessunNome: vuol dire “essere connivente” 🙂

  6. allora…..
    vediamo….
    perchè….la sindrome….da concorrente incalza…
    MARIA:
    – assunta
    – adele
    – maddalena (nel caso sarebbe uno dei miei preferiti…eh!)
    – grazia
    – mariiiiiaaaaa (alla aldo di aldo-giovanni e giacomo!!!!)
    ci ho preso?????

  7. Beh..il Conte Vlad non mi pare eroticamente molto attivo..quindi non corre alcun rischio..di intercettare il nostro sangue…

    Non esiste Lo Scrittore..con metodo universalmente riconosciuto… e La solida preparazione del “bagaglio” di vita con cui riesci ad acquerellare questo blog a chi la lasciamo??? ^___*

    Baci baci

  8. @Daniele: pigrone…
    @Huila: niet.
    @Oloffur: ci ho messo un po’ a capire chi eri, ma ti ho stanato già prima di andare sul tuo blog 🙂
    @Pippih: nel film con Gary Oldman, l’anemico nobile era MOLTO attivo eroticamente. Ma se nella realtà esistesse e lo incontrassi, sicuramente mostrerebbe tutt’altro aspetto. Conosco molti…anemici decisamente poco libidinosi. Grazie per le parole di stima. Non so se le merito, ma mi fanno molto piacere 😉 .

  9. eh…vabbhè…..ma allora……
    niet….davvero?????!!!!!
    mmmhhhh….’nnaggia!!!!!
    mi rimane….
    maria
    angela…..
    boh boh……
    dopodichè…il neurone…si è offeso….e dichara “sciopero”!!!!!
    buona domenica…..

  10. Ennò, bella: grande sei tu.
    Riporto qui una domanda/risposta che mi ha colpito più di tutte:

    Damiani: Alianora, di cosa NON parleresti mai su queste pagine?

    A.: il mio blog è un insieme di avvenimenti che mi accadono, di pensieri personali, di descrizioni di persone che conosco, il tutto letto in chiave di allegria e ironia. Ma la mia vita è fatta anche di cose tristi, di ambasce, come per tutti. Ecco, di quello non parlo quasi mai (mai, forse), perchè questa per me è un’isola di serenità da cui le preoccupazioni devono restare fuori anche se penso che molti di voi, quelli che riescono ad andare oltre la mia immagine di gallina esotica, potrebbero accettare anche il lato meno ludico del mio carattere. E poi non parlo di politica, perché non la capisco e un po’ la schifo.

    Forse, pur sforzandomi come una bestia, dovrei iniziare a prendere esempio.

    Buona domenica, bella.

  11. Sì, conoscevo la gallina di Lupo Alberto (e avevo letto, mesi fa, “Alianorah chi?”), ma non ricordavo che fosse libanese… Allora ritento (forse sarò più fortunata): ti chiami Maria Gabriella?
    gatta susanna

  12. Qualcuno ha indovinato il mio nome. Ma ho come il sospetto che lo sapesse già. Lo saprete solo…quando lo dirò io!!!
    @Note: tu devi esprimere quello che senti! Ma devi anche perseguire la felicità, perché te la meriti.
    @Susanna: sì, Alianorah è di Beirut.
    @Romano: non esiste il meglio di me. Io sono tutta qui 🙂
    @Cincia: ringrazio e ricambio con affetto il tuo abbraccio.
    @Pilotino: ma cosa vuol dire poi “diventare grandi”? 😉
    @Pino: verrò a leggerlo.

  13. e non sono io!!!!!
    ma perchè…intelligentona come sono…mi sono fissata che “maria” era il primo 50%……..
    magari invece no….
    UFFAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA
    non vinco mai!!!!
    ‘nnaggia!!!!
    ali…è di nuovo lunedi…
    bonne semaine

  14. smetto subito allora… prima mi un ultimo sguardo allo specchio… mmhhh… le basette, devo sfoltirle… azz pure il ciuffo… e se tagliassi il pizzetto? mmmhh no troppo semplice… devo farmi anche una lampada…

    hahahaha ciao Ali 🙂

  15. @Huila: continua a provarci. Prima o poi ve lo svelerò.
    @Dedy: contaci!
    @Fulvia: ed è giusto sia così! PENITENZIAGITE!
    @Fabio: vale anche per te, se vuoi chiedi.
    @Gandalf: ciao, sagoma.
    @AmmiraglioK: qualcuno ci è arrivato ma, ripeto, sospetto già lo sapesse 😉
    @Guady; grazie, Guadyna, anche se ormai non puoi più immaginarmi come Valeriona 🙂

  16. beh mi complimento per l’idea che è risultata in qualcosa di veramente gustoso. Premio mio personale alla domanda su Umberto Tozzi, anche io me lo chiedevo spesso. Ora lo SO. Grazie.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...