Vip a sorpresa

Domenica scorsa. Come tutte le domeniche, ho il turno pomeridiano di lavoro. Attacco prima delle sedici e quasi da subito c’è una discreta affluenza di gente alla sala da thè. Alle 20 suonate io e E., il ragazzo tuttofare che in certi momenti è davvero un aiuto provvidenziale per me  chiudiamo e cominciamo a riordinare, dopo aver spento tutte le luci principali. Da basso la voce del baristone tuona “Riaccendete la luce!!!” e subito sentiamo i passi di qualcuno sulle scale che portano alla sala. Entrano tre nuovi clienti ai quali TEORICAMENTE, il F.d.C. avrebbe dovuto dire che il locale era chiuso. Io ed E. ci guardiamo con un’aria sconsolata negli occhi e un istinto omicida nelle menti. Scruto di sottecchi i tre avventori che ignari stanno sedendosi ad un tavolino e capisco il perché di tanto riguardo: uno dei tre è un VIP, nientequaquadimeno che Fabrizio Maturani. CHIIII?!? diranno subito i miei piccoli lettori. Ok, traduco: Martufello, definito sul suo Official web site “er comico burino che te fa ride ‘n casino”. Alzo gli occhi al cielo, per niente turbata alla vista della star del Bagaglino e sussurro a E.: “Ci mancava Martufello, ci mancava…”. Ma noblesse oblige, anzi, travail oblige. E. si avvicina e borbotta un “Cosa prendete?”. Intervengo io, un pelino più diplomatica, e porgo i menù delle cioccolate e delle tisane. I tre astanti sono sorridenti, molto gentili, non se la tirano e io mi ammorbidisco, anche se non dò segno di aver riconosciuto Martufello (che poi sti VIP, se li riconosci si scocciano per la privacy, se non li riconosci si scocciano lo stesso…). I due sconosciuti prendono due cioccolate, il comico chiede un thè, perché quella sera deve lavorare e la cioccolata è troppo pesante, e si affida al mio gusto per il tipo di miscela. Gli porto un thè nero alla vaniglia che sembra gradire, poi torno al mio posto, dietro il banco, in osservazione con il fido E. a fianco. Il terzetto si trattiene un po’ al tavolino, chiacchierando di macchine e moto ma la loro permanenza termina presto. Il signor Maturani, distinto d’aspetto e impeccabile nell’eloquio tanto quanto è cafone e trasandato il personaggio che interpreta, si avvicina al banco per pagare e io lo avviso che il pagamento è da effettuare alla cassa del bar a pianoterra. Lui rimette via i soldi (nemmeno lui lascia le mance, sappiatelo), fa per allonatanarsi, poi ci ripensa, torna sui suoi passi e porge la mano prima a me poi a E., salutandoci con estrema cortesia. Gli sorrido e gli chiedo:”Ora va al lavoro?”. “Sì” risponde lui con naturalezza. “Allora, come si dice?” e lui “In bocca al lupo va bene” e io “In bocca al lupo, o merda!, come dite nel vostro gergo”. Ma lui si sta già allontanando, forse distratto, forse un po’ perplesso. Penso automaticamente a tutti i clienti bene del bar, che mi vedono spessissimo da quattro anni ma che se mi incontrano per strada, senza grembiulino, nemmeno mi salutano; che mi chiamano “cava” con la erre arrotata alla gianniagnelli perché non sanno il mio nome e che mi danno del tu come se fosse normale dare del tu ad una cameriera, sia pure ultraquarantenne e madre di famiglia. Chapeau a Martufello, alla sua gentilezza, alla cortesia dei suoi amici. Tutte cose normali, che in certi contesti assumono un sapore di eccezionalità.

Mentre riordiniamo (stavolta per davvero) la sala, E. mi guarda in tralice, anche lui piacevolmente colpito da quel riguardo, magari solo formale, ma innegabile: “Hai visto…ci ha dato la mano…” e io, ridacchiando “Sì sì, n’altro po’ ci chiedeva pure l’autografo!”.

P.S. battuta del F.d.C. in seguito al mio resoconto dell’accaduto. “Ma tu non lo sai che quando è sceso, Martufello mi ha chiesto con aria stupita ‘Ma quella, era per caso ALIANORAH?!’. 😉

O.T. la foto del template è di Pino. “E chi è Pino?” Chi è Pino?! CHI E’ PINOOOO?!?!? Pino è quello bello, ma così bello che quando George Clooney va dal chirurgo estetico gli mostra una sua foto e poi gli dice: “Io voglio diventare così!”. Ciao Pino!

Annunci

34 thoughts on “Vip a sorpresa

  1. In effetti quando ho letto Martufello ho immaginato subito il bifolco vestito da pastore. Ovvio che nella realtà fosse appena meglio, ma la gentilezza, quella sì che è sempre da sottolineare, soprattutto in questi tempi di gente arrogante e maleducata.

  2. Ma toh, è stato gentile, mai l’avrei detto da un vippo tevisivo, meno che mai del Bagaglino. Buon per lui. Lezione per me: mai farsi condizionare dai pregiudizi. Si vede che si è accorto che vi ha fatto fare un lavoro extra orario, però poteva anche lasciare la mancia! Per cosa sta FdC?

  3. Effettivamente è probabilmente uno dei 15 comici più tristi d italia, però se è gentile con “il personale”, tanto di cappello, non è da tutti. Tra l’ altro c è una categoria specifica di clienti che stronzeggia con chi è al banco o chi serve (se è uomo) solo per fare il figo con la ragazza, mi chiedevo se esiste una controparte femminile di questi tamarri.

  4. Per quanto non sia da tutti, posso dire che secondo me questo tipo di gentilezza è un prodotto di scarto del considerarsi Very Important Person?
    Cioè. Io che sono Io (e voi, come diceva il MArchese, nun zete un c…) non solo sono cortese e vi ringrazio/saluto anche se siete semplici maestranze, ma vi do pure la mano per consentirvi di bearvi appieno della mia augusta presenza.
    Sono troppo cattivo?

  5. io penso che il comportamento cortese è stato innato, perchè la scorsa settimana, ho dovuto ospitare, nel mio ufficio dove di solito stò da sola, alcuni modelli con relativo staff per trucco parrucco e vestiario. C’è n’erano due che avrei volentieri fatto rotolare dalle scale, a partire dal fatto che non hanno salutato entrando, e che nei loro discorsi parlavano solo di loro. Ho saputo dopo che uno fa “il dottore” in Incantesimo, e l’altra era “Madre natura” di ciao darwin. Ed ovviamente non seguendo ne l’uno ne l’altro, per me erano Nessuno.
    Mentre un’altra coppia che li ha sostituiti, era composta da persone educate, e perfino simpatiche 😉

  6. Ali quando verro’ io al tuo bar non dirlo a nessuno…

    Piuttosto… saro’ dalle mie (quasi tue) parti ben prima di Natale e fino a dopo capodanno: se mi mandi l’indirizzo del tuo bar ti vengo a trovare con la pupona nera nera 🙂 Mi raccomando il cappuccino!!!!!!!!!!

  7. @NessunNome: uno a zero per il Sezze!
    @Testabislacca: nella realtà è decisamente meglio.
    @Pensierini: acronimo di Figlio del Capo, croce e…croce delle mie giornate lavorative.
    @Spinoza: qui va molto, perché è della zona.
    @Belphagor: no, le donne fanno le superiori e basta.
    @Bruno: se ti servono delle raccomandazioni…
    @Fabio: io molto di più 😉
    @Ema: no, non sei cattivo, l’ho pensato anche io; è anche probabile che si sia sentito un po’ offeso dal non palesato riconoscimento. Ciò non toglie che avrebbe potuto ricambiare con eguale atteggiamento di cortese indifferenza, invece è stato decisamente gentile.
    @Nadir: credo che conti il buon carattere unito ad una certa dose di sensibile intelligenza.
    @Unodicinque: ho saputo anche io che la Sandrelli è simpatica e molto gentile. Tu me lo confermi.
    @Fulvia: e io sarei senza lavoro…
    @LaFéeVerte: purtroppo la gentilezza sta diventando l’eccezione alla regola 😦
    @Gandalf: quando ti vedo in chat ti chiamo e te lo dico.

  8. Ci sono tante persone comuni che si comportano in modo cafone con chi ritengono essere “al di sotto di loro” che comunque qualcuno gentile lascia stupiti, a maggior ragione se la gentilezza arriva da un vip.
    Però la mancia poteva, eh? Visto che vi ha fatto fare straordinario per lui.

  9. COMPLIMENTI A PINO!!!!
    è una foto meravigliosa,
    …da sogno!!!!
    ma quasi tutte quelle che metti ali….sono stupende!!!!

    p.s. domani lo provo anche io il te nero alla vaniglia, sarà mica peggio di quello zenzero e limoneeeeeeeeeeeee

  10. invece a me il tipo che fa Martufello m’ha sempre dato l’idea di una persona perbene, certo il repertorio è un po’ limitato ma è fedele al personaggio:
    di più nun zo!

  11. Aliah, non c’hai saputo fare. Nel momento che ti è venuto a dare la mano, dovevi dirgli: Guarda a Martufè che non è che non ti ho riconosciuto, solo che non ti ho voluto rompere le scatole col solito:ma lei … ma lei.. è… ma lei è… Neri Marcorè! E manco ti ho rotto chiedendoti l’autografo, quindi…?”. 10 euro di mancia nessuno te li avrebbe tolti!

  12. Hai gestito con classe il tuo incontro con “il nostro”. Hai dipinto con garbo, pennellando con le parole, questo strano, veloce contatto ed hai fatto al noto Martufello una pubblicità di quelle che resteranno anche quando la sua notorietà lo avrà abbandonato. Un post che rende omaggio a d una bella persona. E io ti abbraccio forte, forte. muccina

  13. @Pietro: non la laverò mai più…
    @Violetta: è proprio così.
    @AmmiraglioK: e cosa ho vinto? 🙂
    @Cincia: ormai sulle mance sono rassegnata.
    @Huila: il thè nero alla vaniglia è buono, quello zenzero e limone non so. Metterò presto altre foto di Pino.
    @Mauro: è una persona quasi semplice (dico quasi perché con gli amici faceva discorsi un po’ da vip). E davvero piacevole.
    @Specchio: grazie per i complimenti, anche da parte del fotografo.
    @Alice: domani glielo riferirò. Non gli sembrerà vero che qualcuna delle sue battute risulta spiritosa 😉
    @Guisito: se fosse stato Neri Marcorè sarei fuggita con lui!
    @Renata: ricambio l’abbraccio, Renata carissima. E grazie per le tue parole sempre affettuose.

  14. Ti leggo da poco e ti ho scoperta da Placida (alla quale oggi, ahimè, non riesco a collegarmi). Sei deliziosa, complimenti! Mi piacerebbe gustare un caffè con panna da te ma abito troppo lontana. Continuerò a leggerti.

  15. lo conosco ma non lo seguo, dire che mi piace o no è quindi impossibile
    trovo invece giusto il tuo comportamento nei suo confronti, possono anche essere conosciuti, ma alla fine non necessita nessun trattamento particolare
    lui gentile, tu gentile
    😛 se così non era minimo minimo il tè gli finiva sulle gambe…
    anvedi che Alianorah verrà nominata al bagaglino…
    buona festa e buon santo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...