Un concorso da Oscar. Crea il tuo aforisma. Seconda edizione.

A sette mesi di distanza dalla prima edizione (sì, qui da me le edizioni dei concorsi sono come quelli del partito delle libertà: fanno come ca**o gli pare!), torna “Un concorso da Oscar. Crea il tuo aforisma”. Avete una frase che una volte vi è scappata detta facendovi poi pensare “perbacco, ma che bella frase?!”. Avete dato vita a un motto che forse non è proprio universale ma vi si attaglia come un abito cucito su misura dal sarto della maison di Armani (sempre che ci sia un sarto, o più sarti, non so come funziona una maison di alta moda)? Volete spremervi le meningi e creare un aforisma hic et nunc, ma anche ibi et deinde? Questo è il posto e il post che fanno per voi. Insomma, sembro un imbonitore ad una fiera di paese, ma se volete, scrivete nei commenti il VOSTRO aforisma. Tutte le frasi avranno pubblicazione sul prossimo post. Avete tempo fino a domenica sera, o anche fino a lunedì, non ho ancora deciso.

Una volta pubblicato l’elenco dei motti, sarà ancora il vostro turno: a voi spetterà infatti il compito di votare il vostro aforisma preferito e solo il vincitore assoluto godrà della proclamazione ambita di “Miglior Creatore Di Aforismi Del primo Semestre Del 2009 Tra Tutti I Commentatori Del Blog Di Alianorah”. Che come denominazione manca di sintesi, lo riconosco, ma mi sembra comunque un gran bel premio.

Dunque partecipate numerosi (anche voi che di solito vi nascondete dietro ambigue chiavi di ricerca del tipo “mio fratello in autoreggenti” o “formaggi radioattivi”) tenendo conto di poche, semplici regole:

1) ogni partecipante può postare più di un aforisma;

2) non c’è vincolo di argomento: si potranno proporre massime filosofiche, erotiche, politiche, satiriche, iperboliche, assurde. Sono escluse la volgarità gratuita, il vilipendio (non la satira) alla religione (qualsiasi religione), il razzismo.

3) gli aforismi devono essere originali, non scopiazzati, non plagiati;

4) non valgono detti popolari né proverbi (e questa è una ridondanza della regola numero tre, ma è tanto per precisare);

5) non si può votare il proprio aforisma;

6) il fantasma di Oscar Wilde non può partecipare.

N.B. il titolo conquistato non si perde con il nuovo concorso; ad esempio Lario, che vinse la prima edizione con “Solo lo stolto beve la benzina”, rimarrà ad libitum detentore del titolo per il secondo semestre del 2008, anche se ora la benzina è ribassata e costerebbe meno dell’acqua minerale, se non ci fossero tutte le tasse che ci sono.

Pronti? VIA!

Annunci

58 thoughts on “Un concorso da Oscar. Crea il tuo aforisma. Seconda edizione.

  1. La ricerca universitaria è la variante intellettuale della gara a chi ce l’ha più lungo.

    Detta al mio dottorando (anzi dottoranda) di riferimento dopo i primi sei mesi a sbattersi in clinica.

  2. Il pene del mio capo ragiona ed agisce in modo autonomo. E a tempo perso supplisce totalmente anche ai ragionamenti e alle azioni del suo cervello.
    Un bacio
    Priscilla

  3. messaggio dell’altra sera al mio amico L. : vorrei sapere chi ha depositato all’ufficio brevetti il “progetto mamma” , per stringergli le mani !

  4. Meglio una verità certa, anche su una cosa piccola, che una lunga dissertazione, ma inconcludente, sui grandi principi. Vabbè, confesso che l’ho un po’ scopiazzata da Galileo, perciò non vale ai fini del concorso però mi pareva carina da postare.

  5. Non so se possa essere considerato come un aforisma, ma questa cosa l’ho scritta una volta che stavo impazzendo col Catasto:
    “Ho scoperto che entrare nelle grinfie di un ufficio pubblico è un pò come fare un esame all’università. E’ tutta una questione di culo.”

  6. “TORINO” è talmente piena di meridionali che per correttezza bisognerebbe rinominarla “TerRINO”
    (considerazione geografica/sociale del mio territorio, trascrivendo cognomi di indubbia provenienza negli elenchi degli iscritti nelle nostre scuole…)

    Ciao!

  7. Questa è una frase detta da un mio amico:
    “Mi piace essere folle e uscire dagli schemi, ma solo quando il tempo e il luogo lo permettono”.

    Non credo che follia e sregolatezza siano tali se espresse solo nei tempi, nei modi e nei luoghi opportuni, non credete!? 😉

  8. Dovevo passare 2 giorni con il mio ragazzo a Urbino e per non farlo sapere ai miei mi sono inventata che dovevo fare il parziale di un esame all’Università (andavo proprio all’univ. di Urbino). Mi sentivo in colpa però. Allora un mio amico mi disse: “Dovevi sì fare un parziale dell’esame…ma di coscienza però!”

  9. Non passatevi una mano sulla coscienza: potreste ritrovarvela sporca di un nero indelebile.
    Questa l’ho tirata fuori da un mio post, che avevo quasi dimenticato.
    E visto che se ne può postare più di uno, tiro fuori dallo stesso post anche quest’altro:
    Non dite che non vi piacciono le cose storte mentre state mangiando una banana.

  10. ali…
    non ho un aforisma al momento…
    e vista la schifezza che avevo partorito l’ultima volta….
    bhè…non c’è da sentirne la mancanza!!!!eh eh eh
    sono huila….e sono su wordpress da pochi giorni, dopo fase catatonica in cui ho abbandonato messenger!
    un bacio e buon anno….

  11. La tiro fuori da uno degli ultimi post, in cui notavo che i cretini si trovano tanto a destra quanto a sinistra:

    La pisquanaggine è bipartisan.

    (E’ un po’ come dire che la mamma dei cretini è sempre incinta, mi rendo conto…)

    gatta susanna

  12. ecco forse ci sono….
    mi lascio ispirare dalla mia condizione “precaria”….
    ….”meglio un tirocinio aggratis oggi…che nemmeno quello…domani!”

  13. L’uomo è come un vulcano. Si fa sopraffare da mille pressioni che lo portano ad esplodere in un attimo di folle ed utopico senso di libertà. Poi quando quella breve illusione finisce, può sentire l’odore di zolfo e terra bruciata.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...