Malasanità e…buon ferragosto!

Mi scuso per l’assenza, dovuta a motivi troppo noiosi e deprimenti per farne un post. Ma non posso esimermi dall’augurarvi un buon Ferragosto con un simpatico scambio di battute avuto con un dottore dell’ospedale in cui mio padre è stato ricoverato per una pancreatite acuta causata da calcoli alla colecisti:

Dottore: suo padre sta meglio, ma ora deve decidere se operarsi o meno di calcoli. Lui ha avuto un infarto vero?

Alianorah: sì, una quindicina di anni fa. E soffre di angina.

D.: ecco, se si opera, c’è una possibilità su dieci che muoia.

A.: eh, lo so.

D.: del resto, anche se non si opera, può tornargli la pancreatite. E c’è la possibilità concreta che muoia.

A: eh sì, so anche questo. Però, dottore, se dovete spiegargli queste cose, fatelo in modo meno crudo, altrimenti, c’è la possibilità che muoia subito.

Ci risentiamo dopo le (mie) ferie!!!

Annunci

25 thoughts on “Malasanità e…buon ferragosto!

  1. Almeno ha detto le cose come stanno!
    Se ti faccio parlare con il mio medico, non c’e’ verso di capire che diavolo ti sta dicendo.

    Buone ferie anche a te!

    • Lo stesso medico, dodici anni fa, fece lo stesso discorso, con toni ancor più crudi, direttamente a mio padre. Per questo io non ne sono rimasta particolarmente turbata: conoscevo il pollo.

  2. Spero che almeno ti abbia provato a consigliare una delle due strade dicendoti il suo parere e lasciando cmq la decisione poi a tuo padre che ne parlerà con te penso.

    Cmq mi spiace per tuo padre e spero che qualunque soluzione adottiate possa essere quella vincente.

    Ciao
    Daniele

  3. Sante parole, sembrano suggerite da Lollo per la loro capacità di andare dritte al punto!?!? 😀

    Un abbraccio e buone, buonissime vacanze, sopratutto riposanti e… tutto quel che speri!? 😉

  4. Ti ricordi?
    La pancreatite era quello che temevamo per mio padre, che ha un pietraio da 50 anni che non ha mai voluto togliere.
    Invece l’ha beccata tuo padre, ed è stato abbastanza fortunato.
    In compenso ai primi di agosto al mio, di padre, hanno diagnosticato un tumore, e adesso siamo ancora in attesa che dal policlinico lo chiamino per l’intervento.
    Non sembra essere molto esteso, ma se questi imbecilli non si muovono
    A, gli viene un infarto per l’ansia dell’attesa
    B, il tumore si estende e valica i confini.
    Mah.
    Speriamo che reggano entrambi, Alia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...