Autunno nuovo, fictions vecchie.

Inizia la nuova stagione televisiva, e Rai e Mediaset fanno a gara per conquistare il miglior prime time sfoderando le loro armi. Che poi non siano esattamente armi nuove di zecca, sembra evidente dai numeri che seguono i titoli delle fiction: dopo “Don Babbeo” c’è un bel 7, dopo “Distretto di polizia” troviamo un 8 e attendiamo “RIS 6” (non vedo l’ora che arrivi il RIS 8, per sentire come lo chiameranno) e Un medico in famiglia 6. In mezzo a tutti questi numeri medio alti, riponevo fiducia in un prodotto seminuovo, “L’onore e il rispetto 2”. Insomma, forse essendo una seconda stagione, qualche sorpresa poteva anche riservarla. Lo vidi, e mal me ne incolse. Sì, ammetto che Gabriel Garko è sempre un bel vedere, e lo sarebbe anche se non gli mettessero ogni volta un paio di chili di cerone  in faccia; in seconda battuta, ammetto che Gabriel Garko è sempre un bel vedere, e lo sarebbe…ah no, questo l’ho già detto. Sì, ecco…Gabriel Garko e la sua faccia ceronata è proprio l’unica cosa che si salva di tutta la fiction. Forse avrei dovuto tenere in considerazione, prima di avventurarmi per questi sentieri mafiosi che si snodano negli anni ’60 (un misto tra “Il Padrino” e “Raccontami”), che la medesima è stata ideata e scritta nientepopodimenoché da Teodosio Losito, mirabile creatore dell’ineffabile “Il bello delle donne”. La regia di Salvatore Samperi è scontata e senza fantasia, e mi fa rimpiangere (si fa per dire) le tette ammiccanti e i reggicalze di Laura Antonelli e addirittura i turbamenti adolescenziali di Alessandro Momo. Per tacere dei dialoghi, in cui parole come “malasanità”, “top-secret” e “privacy” mi fanno sorgere, spontanea, la domanda se Teodosio & company siano consci che negli anni ’60 questi termini non rietravano propriamente nel lessico quotidiano.

Un ultimo accento sulla scena finale della prima puntata: una macchina esce di strada (una strada di campagna) e dopo due minuti netti arriva una volante della polizia a sirene spiegate. E’ chiaro, siamo in Svizzera, i soccorsi sono tempestivi. I due poliziotti scendono dalla macchina, mentre arriva anche un’altra auto. Il conducente di quest’ultima scende, raggiunge la macchina nella scarpata, scopre che la moglie è stata catapultata sfondando il parabrezza e giace tra i cespugli. Lui la raggiunge, urla il suo nome ripetutamente; lei, grondante sangue come un quarto di bue appena macellato, gli dice di controllare il fantolino, che era in macchina con lei. Lui molla la moglie, recupera la culla, scopre che il figlio è vivo, riprende la moglie morente in grembo,  urla ancora un paio di volte il suo nome piangendo. Lei, con l’ultimo, o il penultimo, non so, respiro, fa promettere al marito che il figlio non diventerà mai un mafioso; poi glielo fa giurare. Poi muore. Lui, straziato, giura e rigiura, poi riprende a urlare a squarciagola il suo nome. Tutto questo dura dai cinque ai sette minuti di riprese…e io, ecco, io mi chiedo…ma la polizia che era arrivata contemporaneamente al neo-vedovo, che cacchio di fine ha fatto?

Annunci

36 thoughts on “Autunno nuovo, fictions vecchie.

  1. Mi unisco nell’esecrare i palinsesti della TV italiana e le sue produzioni. Non so come mai ma hanno sempre un che di falso… Non parliamo poi dei reality…

    Mi trovo quindi a dover pagare Sky per guardare qualche programma decente, magari un tanto agognato documentario che non viene messo in onda sulle tv de noantri manco in 4° serata! E poi vengono a dirmi di pagare il canone!

  2. non vedo nessuna fixscion per un buon motivo : non ho costanza e la sera, sinceramente, preferisco leggere i post degli amici (specie se divertenti come i tuoi!). Ho fatto un unica eccezione per “Tutti pazzi per amore”, che o trovato divertente, ironico e molto garbato. Per questo temo fortemente per l’annunciato seguito!

    • Io non le schifo tutte: mi piaceva “Crimini bianchi”, ed è stata sospesa. Per terminare di vederla ho dovuto scaricarla illegalmente. E poi apprezzo qualche prodotto americano, ma la media qualitativa generale è proprio bassina.

  3. Ciao Alia, io evito di vedere la tv, preferisco un bel libro 🙂
    @daniele, mio fratello mi ha detto che però se paghi un abbonamento (tipo sky o quello di alice) potresti non pagare il canone tv. però non sò se è vero 😦

    • Non so se si può evitare il canone se paghi sky o alice, ma so che il canone non è una tassa obbligatoria e se non si paga non ci sono sanzioni. Al massimo possono togliere l’antenna per la ricezione della rai. Non sono sicura, ma penso sia così.

      • è passato da canone per il sistema televisivo italiano a praticamente una tassa di possesso di uno o piu’ apparecchi “atti a ricevere le trasmissioni televisive”. in pratica un qualsiasi dispositivo dotato di schermo: tv, cellulare, PC… e si è obbligati a pagarla, ma dato che non possono provare che guardi la tv se non hanno il mandato di un giudice per perquisirti la casa, puoi
        anche non pagare e soprattutto RIFIUTARTI di farli entrare in casa.

        mi informero’ sulla possibilita’ di non pagare il canone se uso sky. ma mi pare utopico…

        una volta, se non pagavi il canone, ti modificavano la TV inserendo un filtro per le frequenze rai e mettevano i sigilli.
        voglio proprio vederli che mi aprono il PC per inserirmi dei filtri che impediscano di vedere gli streaming!

  4. ho riacceso la televisione dopo tre mesi,solo perchè è ricominciato un posto al sole e il mio programma cult,chi l’ha visto?tu sai che non sto scherzando…

  5. Per guardare certi programmi bisogna prima mandare a letto il cervello e quindi non porsi domande intelligenti.
    I poliziotti svizzeri intervenuti tempestivamente erano Aldo, Giovanni e Giacomo e sono rimasti fuori scena altrimenti sarebbero potuti rimanere offesi. Boh.

  6. Ma, Alianorah, Che domande ti poni.
    I poliziotti “muti restarono!”
    “nente videro!”
    “nente udirono”

    a te, molto seriamente mando un abbraccione affettuoso.
    E adesso…..a nanna !

  7. di solito preferisoc musica, o un buon libro, ma se decido di vedere la tv devo dire : per fortuna ho sky. Decidendo quali pacchetti scegliere non si spende poi molto al mese ed ho una scelta infinita, e ASSOLUTAMENTE di qualità superiore rispetto a Rai e Mediaset, almeno nella maggior parte dei casi. Come è giusto che sia, la qualità si paga..

  8. la Gendarmerie Svizzera, avventurandosi tra i cespugli, aveva trovato uno scatolone contentente 60 tavolette di cioccolato Milka catapultato fuori dalla macchina mentre questa ruzzolava giù per la scarpata e si sono soffermati a visionare il materiale che costituiva prova di reato e già che c’erano hanno esaminato i reperti: “Hans, assaggia quella con nocciole intere! Ottima!” “No, Jakob, quella al riso soffiato essere squisita!” Ecc.

  9. La sera della prima puntata de “l’onore e il rispetto alla riscossa” eravamo a festeggiare l’unno, quindi mi son persa anche la resurrezione di Garko.
    Fammi capire: è morta l’Autieri o la moglie del magistrato?
    Non ci ho capito una cippalippa, ma trattandosi di me è normale.
    Stanotte non ho sonno.
    Puah.
    Notte, Alia.

    • La Autieri, come prevedibile dai titoli di testa che recitavano “con la partecipazione straordinaria di Serena Autieri”. Appena li ho letti ho detto: questa qui muore alla prima puntata. E così è stato.

  10. Premesso che non mi sintoniizzo su MEDIASET da anni,Antonio diPollina-(il critico di Repubblica per chi non lo sapesse)mi avrebbe convinta a disertare tale serie,ma tu sei stata ancor più convincente.Complimenti,hai mai pensato di fare la critica televisiva?
    Cristiana

  11. Pingback: Verissimo…si ricomincia daccapo. Il 19 settembre la prima  | DaringToDo.com

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...