Una volta per uno…

Il Figlio del Capo ha un umore ondivago. Cavoli suoi, direte; e lo direi pure io se queste onde non si andassero a infrangere (anche) contro la mia persona, determinando l’intensità dei marosi dietro il bacone del bar.

Così passano periodi in cui mi chiedo se sto diventando la donna invisibile dei fantastici quattro perché il suddetto, in guerra con il mondo, quasi non mi rivolge la parola. In tal modo, possono verificarsi dialoghi di questo tipo:

Alianorah: oggi è il mio onomastico!

F.d.C.: (senza guardarmi) ma oggi è San Francesco…

A.: appunto!

F.d.C.: (buttandomi un’occhiata) perché, ti chiami Francesca, tu?

A.: certo che no, ma volevo vedere se dicendo una ca**ata ti saresti degnato di guardarmi in faccia.

F.d.C.: io ti guardo sempre quando dici ca**ate…infatti ti guardo spessissimo.

E questa me la sono proprio cercata.

Quando invece è di buonumore, diventa più affabile e poiché è preparatissimo in tuttologia (non scherzo eh? non so se è cultura, intelligenza o erudizione, ma ne sa davvero di ogni colore), a volte si svolge questo genere di scenette:

F.d.C.: cosa ti ricorda Barletta?

A.: ah…uhmmm… (non sono particolarmente ferrata in storia, ma nemmeno in geografia… n.d.A.)

F.d.C.: la di…

A.: ah sì, la disfida!

F.d.C.: tra chi?

A.: Ettore Fieramosca e…i Turchi?

F.d.C.: no, erano francesi.

A.: (scherzando) …ma probabilmente di origina turca…

F.d.C.: se vabbè… e cos’è successo?

A.: abbiamo vinto noi!

F.d.C.: sì, ma com’è andata a finire?

A.: ah, non ricordo…due a zero? (risultato della squadra di calcio del paese del F.d.C. che giocava contro il Barletta n.d.A.).

E questa se l’è cercata lui.

P.S. la nuova foto è del mio amico Romeo, bravissimo fotografo e bellissima persona.

Annunci

26 thoughts on “Una volta per uno…

  1. Io avrei risposto: “Un salume?”… non possiedo altre nozioni sul tema. Ovvio che a lavorare in un bar ne senti di tutti i colori, tra avventori, quotidiani e tv come fa a non essere update? E poi magari ti vende per buone anche un sacco di cavolate…

    • Mi sento costretta a difenderlo (e questo mi secca, ma per onestà devo farlo): lui è veramente preparato di suo, anche perché la tv non l’abbiamo, gli avventori te li raccomando e i quotidiani non li legge. Però studia, non so a qual fine, e soprattutto in geografia e storia è un asso.

  2. Come puoi pensare che che io pensi che te la tiri.
    Semmai il contrario,sei troppo modesta :col cervellino che ti ritrovi…
    Cristiana
    PS Ho visto che faccio parte del tuo blogroll,grazie

  3. tu non puoi capire come non ne posso più della disfida di Barletta..qui ci fanno un palio con tanto di giostra del turco preso di mira dai cavalieri…un eroe di quella vittoriosa battaglia fu Moele Tosi da Paliano…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...