Scusate

Chiedo scusa a chi mi legge: ho cancellato il mio ultimo post e i relativi commenti, perché non è stato gradito quanto scritto. Per quieto vivere, più che per un rispetto che non sento di aver violato, ho tolto la materia del contendere, ma in cambio anche a me è stata tolta qualcosa: la voglia di continuare a scrivere, con la gioia e la spontaneità che ho sempre avuto. Non mi va di infastidire qualcuno troppo sensibile, o forse soltanto permaloso. Ma non mi va nemmeno  che mi vengano messi dei paletti su quanto o su chi posso o non posso scrivere. Non mi va di avere dei confini stabiliti da altri, quasi non fossi capace di stabilirne da sola. In cinque anni di blog, ho scritto di tutto e di tutti, a volte con veemenza, ma senza mai offendere nessuno. Ho usato l’arma dell’ironia e dell’autoironia per capire meglio me stessa e gli altri, per trovare leggerezza in una vita a tratti troppo pesante, per imparare a ridere di cose che avrebbero altrimenti provocato le mie lacrime. Ho bersagliato il mondo, ma al centro del bersaglio c’ero soprattutto io, con i miei difetti e le mie incompletezze, con le mie incapacità e i miei errori; io, a prendere i miei stessi strali e a farmene fare il solletico, piuttosto che farmene ferire. Adesso mi sento in difficoltà e soprattutto non mi sento più libera, sono arrabbiata, soprattutto con me stessa, perché non so far fronte a questo stupido ostacolo che in altri momenti non mi avrebbe fermata, che non mi ha mai di fatto fermata in passato. Ma le cose stanno così;  forse è solo il momento che io faccia un po’ di ordine nei miei pensieri e nella mia vita, nonché nel mio modo di considerare le cose e le persone, nel bene e nel male. Quindi per ora vi saluto, non sapendo ancora dirvi se e quando tornerò. Qualcuno mi ha detto che non è giusto che lasci andare tutto per il malcontento di una sola persona, e ha ragione. Per questo sono arrabbiata. Forse sono solo stanca e quindi suscettibile e sì, anche un po’ permalosa…abbiate pazienza e vogliatemi bene. Un bacio a tutti Voi, un grazie e un felice inizio di anno!

Annunci

21 thoughts on “Scusate

  1. Ma stiamo scherzando? E poi che sciocchezza è questa di sentirsi violati? Non hai mica fatto nomi !!! Era una tua personalissima riflessione su fatti accaduti a te, e solo tu eri protagonista nota della vicenda. Gli altri erano anonimi personaggi senza volto.
    Per tacer del fatto che avevi scritto cose nè offensive nè denigratorie.
    Senti Alianorah, premesso che io e te comunque ci sentiamo in ben altre sedi, confido che appena sarai sbollita farai spallucce e tornerai a deliziarci anche in questo blog. Pensa a tutti coloro che ti conoscono solo tramite questo blog … non puoi abbandonare quei poveri lettori !!!
    Bacione e stai serena :-*

  2. quanto dici del tuo scrivere è vero, è il motivo per cui ti ho seguito in tutti questi anni, mi piace la tua ironia e il vedere la tua vita con leggerezza intelligente. Ho sempre avuto l’impressione di una persona bella e reale, che, al contrario, di chi si dipinge, casomai togliesse qualità anziché aggiungerne. Quindi l’unica ingiustizia che ho avvertito, la fai contro te stessa. Spero, ma in realtà vorrei, che tu continuassi a restare, con la tua realtà e il tuo sorriso, con la tua sensibilità. Ti abbraccio Ali, a presto, non andartene chissà dove che poi faccio fatica a trovarti.
    willy

  3. Purtroppo sono capitata a post cancellato e non posso capire quale fosse la materia del contendere. Ma che avevi detto di tanto tremendo? e che commenti ti hanno fatto?…
    Vabbe’ immagino che, se hai cancellato il post, non avrai voglia alcuna di rimembrarlo e rimarrò sempre con il dubbio.

    Tuttavia, una cosa posso dire:
    1) il blog è tuo e ci scrivi quello che ti pare. Se a qualcuno non va, ha due possibilità: o replicare cortesemente o non visitare il blog, mi pare tanto semplice;
    2) smettere di scrivere perché a qualcuno non è garbata una cosa che hai detto è una mossa sbagliata. Se la persona in questione è in buona fede e ha esagerato nell’esprimersi, rettificherà quanto ha detto e la cosa finirà lì. Se la persona in questione è in malafede (e non lo so, non so manco chi è…), il fatto che tu smetta di scrivere a causa sua lo/a farà godere come un muflone…

  4. Sono perfettamente d’accordo con la persona qui sopra, ma capisco anche come ti senti. Il blog è il tuo, decidi te cosa scrivere e cosa non scrivere. Chi ti legge non ha nessun potere sul tuo blog. Se non gli piace deve semplicemente smettere di leggerti. Period. Se questo silenzio serve a te allora ok. Altrimenti, non ti lasciar condizionare da nessuno. Ma proprio nessuno. Un abbraccio. Spero di riprendere a leggere quello che scrivi.

  5. Per scelta precisa non sindaco mai sui motivi che portano alla scelta di allontanarsi dal proprio blog, mai!
    Vero è che stavolta mi trovo in difficoltà per due motivi: primo per quanto tengo a te (forse non sono bravo a dimostrarlo con l’assiduità della presenza ma cos è) e secondo perchè leggendoti ho l’impressione che più e prima che da te la scelta sia stata dettata da altro o “altri”.
    Sei una persona di cui ho stima profonda, di cui mi fido ciecamente, a cui voglio bene (tanto anche al mitico Lollo, anche se è interista ;)) e che sono sicuro saprà far tesoro di quanto accaduto, lo metabolizzerà e troverà la soluzione migliore ricordando che…

    tu corra o ti muova,
    ti siedi
    o aspetti,
    prima o poi
    uno stronzo
    lo incontri!

    … spero che questo fosse il tuo ed una volta dimenticato possa tornare tra noi. Ti e Vi abbraccio forte forte

    Claudio aka Chit

    p.s. non sono tornato su Fb, ho solo dovuto riabilitare il profilo per modificare un vecchio gruppo che avevo creato dell’associazione ma… nessuna attività li dentro 😉

  6. Io invece oso sindacare, Alia, e ti dico che non è giusto, per mero principio, che tu ti faccia tappare la bocca dalla permalosità di qualcuno.
    E’ un discorso di libertà e responsabilità, che non penso ti facciano difetto.
    Prenditi il tempo che vuoi, forse è giusto, ma non privare chi ti legge della gioia di farlo.
    Gli auguri te li faccio in altra sede.
    Un bacio.
    nita

  7. Neppure io sono giunto in tempo per leggere il post in questione.
    Ma come, tu che sei famosa per saper tener testa perfino a Belzebù, (come hai tante volte fatto nel tuo precedente lavoro) mi fai ‘sta fine? Non posso crederlo. E quando mai l’hai data vinta a qualcuno in simili frangenti? E dove s’è cacciata la gallinella libanese che ho conosciuto? Andiamo su, sei solo un po’ depressa: 10 gocce di Lexotan e torni in forma.
    E per tutto il 2012 saranno fuochi di artificio.

  8. Acc quel post me lo son perso!
    Cara Alianorah, è giusto che tu faccia come ti senti, e capisco il tuo senso di violazione. Questo blog però è il tuo spazio, e hai il diritto di scrivere ciò che vuoi (insomma, è un po’ che ti leggo, non credo proprio tu possa aver scritto in modo da offendere qualcuno). Magari è stato un malinteso, o magari la persona che ti ha fatto prendere questa decisione è, come dice Chit, uno stronzo che dovevi incontrare nel tuo destino blogghistico. Capita. Io spero che tu possa ripensarci e ricominciare a scrivere…anche per non dargliela vinta!
    Un abbraccio

  9. Con un po’ di calma mi sono andato a recuperare il “post incriminato” nel reader e… non cambio la mia idea!
    Letto e riletto non ci trovo nulla che non siano sensazioni o stati d’animo espressi con la delicatezza e la sensibilità che ti contraddistinguono. Vorrei farti una domanda ma… credo mi permetterò di fartela in privato.
    Chiedi di continuare a volerti bene e prendi questo piccolo ma sincero gesto come l’ennesima dimostrazione di quanto te ne voglia, a prescindere da quello che un giorno possa mai scrivere di me, tiè!? 😉
    Ti abbraccio forte forte

  10. Te l’ho già scritto altrove e ora torno a chiedertelo: potresti cortesemente prendere in considerazione l’idea di tornare a postare su questo tuo così che noi, tuoi affezionati lettori, possiamo tornare a deliziarci delle tue parole? E’ possibile dimenticare chi ha dimostrato di non apprezzarti per ciò che sei e ricordare invece chi lietamente legge e commenta e magari si confronta con te?
    Sperando che presto tu possa risponderci con un sì, ti lascio di nuovo i miei saluti e un caro caro abbraccio!
    Lisa

    ps: tra poco passiamo alle minacce ;D

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...